Aloe la pianta dai mille usi

Aloe vera

L'Aloe vera è una pianta conosciuta a tutti per le sue proprietà, originaria dell'Africa è una pianta officinale utilizzata per le sue proprietà digestive e purgative. Il principio attivo presente in maggiori quantità è l'aloina (presente in maggioranza nsulle punte delle foglie), pianta perenne, possiede radici molto profonde, le sue foglie carnose sono attorniate da piccole spine. 
Impiegato per uso esterno, è d'aiuto per curare ferite, ustioni e micosi, infatti è un ottimo rimedio per la cura della pelle, poiché la nutre, ne mantiene il pH inalterato e coadiuva il processo rigenerativo delle cellule cutanee. . 
L'aloe ha dimostrato di migliorare la guarigione delle ferite influenzando il ricambio del collagene nei tessuti lesionati, inoltre si è studiato che un componente dell'aloe può aumentare la risposta immunitaria stimolando la soppressione delle cellule estranee.
L'aloe ha proprietà terapeutiche solo se utilizzata fresca.

Gli estratti di Aloe Vera sono riconosciuti per i loro effetti benefici sulla pelle, riduce le irritazioni e gli arrossamenti da scottatura, da infiammazione, da freddo e contribuisce a stimolare i naturali processi del rinnovamento della cute. 
In corrispondenza delle zone da trattare con l'aloe, la pelle presenta un aumento di fibronectina, di cheratina e di altri recettori cellulari della pelle. Per questo motivo le preparazioni a base di aloe vera sono utili per favorire la guarigione di ferite e minimizzare le successive cicatrici. 
L'uso dell'aloe rende meno frequenti il formarsi di cicatrici in rilievo.
Negli ultimi anni l’aloe vera è stata la pianta più studiata per quanto riguarda i benefici che può portare all’intero organismo per curare le diverse condizioni di salute, in particolar modo è stato evidenziato come l’aloe possa risultare efficace contro le infiammazioni  grazie alle sue enormi proprietà curative. 
Ci sono diversi tipi di ferite o lesioni che possono causare l’infiammazione in determinati punti del corpo, talvolta può svilupparsi anche all’interno dell’organismo ed anche in questo caso l’aloe vera può essere d'aiuto, considerata alla pari di molti farmaci, se non superiore.

E' stato scoperto come l’invecchiamento, possa contribuire allo sviluppo di infiammazioni derivate dalla riduzione del flusso sanguigno, dall’indebolimento delle arterie e dalla loro ostruzione, che può provocare l’accumulo di tossine nei tessuti sottocutanei con conseguente infiammazione; anche quì l’aloe risulta efficace, in quanto riduce i sintomi promuovendo il flusso sanguigno in profondità nell’epidermide. 
Un altro fattore legato all’invecchiamento dell’organismo è il calo delle difese nei confronti dei radicali liberi che attaccano le cellule del corpo, danneggiandole e provocando un’infiammazione sempre più persistente, ed il contenuto di antiossidanti dell’aloe vera è particolarmente utile, in quanto aumenta le difese immunitarie dell’organismo prevenendo l’azione di queste molecole dannose per il corpo.

Come si ottiene il gel di aloe? 
Solo una pianta di 2-3 anni possiede proprietà terapeutiche. Il gel si ottiene tagliando le foglie alla base , togliere le spine laterali e i 2/3cm di punta (poichè troppo ricca di aloina), tagliare a metà le foglie e togliere con un cucchiaio il gel .In frigorifero le foglie si mantengono fresche per alcuni giorni. (Per evitare sprechi vi consigliamo di tagliare solo un pezzo della foglia, a seconda dell'utilizzo.)

L'aloe vera è utile anche per la psoriasi, in uno studio per valutare l'efficacia clinica e la tollerabilità di applicazioni locali di crema con estratto di aloe (0,5%), a 30 pazienti è stata applicata una crema a base di aloe tre volte al giorno, per 5 giorni la settimana per un massimo di 4 settimane. I pazienti furono esaminati su base settimanale. Lo studio fu effettuato per 16 settimane più ulteriori 12 mesi. Il trattamento fu tollerato bene da tutti i pazienti, senza accusare reazioni secondarie. Alla fine dello studio l'estratto di aloe vera aveva curato 25 pazienti su 30.

 

Ricetta originale con Aloe Vera di Padre Romano Zago
Ingredienti: 
500 gr di miele 
300 gr di foglie di Aloe vera 
1 bicchierino di grappa bianca 
Preparazione: 
Preparare le foglie di Aloe vera fino ad arrivare ad un peso di 300 grammi pulirle e poi tagliare le spinette laterali  ed i 2\3cm di punta. Tagliare a pezzi le foglie e metterle in un frullatore con il bicchierino di grappa ed il mezzo chilo di miele preferito, Dopodichè frullare il tutto fino a rendere il composto omogeneo. Mettere il tutto in un vaso di vetro e conservarlo in frigo. 

 

Aloe arborescens

Pianta  perenne, può arrivare fino ai 4 m di altezza, pianta officinale, la si può utilizzare per problemi di digestione ma si può usare anche per esterno.

Proprietà benefiche dell' aloe arborescens: 
l'eliminazione dal corpo di tossine ristagnanti nei tessuti e negli organi; 
stimolazione di metabolismi dei vari organi equilibrando le cellule umane; 
la capacità di rigenerare la pelle dopo scottature e bruciature.
L'Aloe Arborescens secondo studi e medicina popolare è utile per i seguenti disturbi: 
Acidità di stomaco,gastrite,ulcera, flatulenza,congiuntivite,arrossamenti,callosità,foruncoli della pelle,forfora,reumatismi,artrite,polipi intestinali,polipi uterini. 
Secondo varie testimonianze l'Aloe Arborescens ha causato la guarigione dei seguenti disturbi: 
paralisi della sordità, stipsi, funghi,colesterolo,pressione,morbo di Parkinson,calvizie sinusite, lupus, l'herpes simplex delle labbra, della vagina, del glande e della bocca, psoriasi, epilessia, piede d'atleta, acne, catarro, cattiva degestione, alito cattivo, ulcere varicose, cistite, candida, gonfiori emorroidali, eczema, gengivite e mal di denti, ulcere e piaghe da decubito. 
Ultimamente si è fatta la scoperta che con uno specifico utilizzo dell'Aloe Arborescens in aggiunta a ricette e medicinali, può aiutare a prevenire il cancro, ha fatto evitare infatti in un caso di prostata a uomini in rischio di intervento ed ha evitato la chirurgia in caso di cancro alla vescica. 
Il gel estratto dall'Aloe Arborescens contiene una combinazione di vitamine, minerali, enzimi e amminoacidi che si rivela efficace per l'organismo.

Attenzione a non esagerare!

Tra i purganti antrachinonici l'Aloe è quello che possiede l'azione più irritante. La dose purgativa è così elevata da provocare la congestione del piccolo bacino. 

Insieme con i benefici, l'aloe contiene alcuni effetti collaterali inattesi o insoliti, che sono molto rari dal verificarsi . Se si nota qualche effetto collaterale nell'utilizzo di aloe vera o arborescens, allora si dovrebbe fermare immediatamente il trattamento

L'Aloe è controindicata durante la gravidanza, durante l'allattamento, durante le mestruazioni, in età pediatrica, in presenza di varici, emorroidi, fistole perianali, nelle affezioni renali, nella malattia di Crohn, nella colite ulcerosa, in caso di appendicite o altre patologie infiammatorie intestinali e del piccolo bacino.

Si dovrebbe ascoltare il consiglio di un professionista sanitario prima di bere il succo di aloe vera. 
Un sovra dosaggio di aloe vera può risultare in disidratazione, crampi allo stomaco o spasmi intestinali, l’utilizzo di Aloe arborescens fornisce benefici concreti a migliaia di persone, ma presenta anche alcuni effetti collaterali insoliti che non devono essere ignorati. 

Commenti

Inserisci il codice
* Campi obbligatori
Non sono ancora stati effettuati inserimenti.

Contatti:

Vivaio Happy Garden

Via Casal Bianco 103
00012 Guidonia Montecelio (RM)

Tel.0774 345807

Daniele: 3929587153

Annarita: 3896694985

Info e-mail: info@vivaiohappygarden.it

Per consulenze giardini:

Angelo: 3385093268.

 

 

 

 

 

 

WhatsApp: 3287670052

Friends

Operiamo dall'interno della chioma arrivando, così, dove gli operatori su piattaforme elevatrici ed autogrù non possono arrivare.

Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
© Dream Garden srl Via Casal Bianco, 00012 Guidonia P.IVA: 11180591007

Chiama

E-mail

Come arrivare